BORSA TURISMO CULTURALE PROGETTO MIRABILIA

E dopo il successo conseguito a “Italia,amore mio!’’, in Giappone, il progetto Mirabilia – European Network of Unesco Sites” si prepara alla grande vetrina della V Borsa internazionale del turismo culturale, che si terrà a Udine dal 24 al 25 ottobre 2016. Gli operatori che intendono partecipare hanno tempo fino al 15 settembre per aderire. L’evento è organizzato dalla Camera di commercio di Matera, capofila del progetto, insieme agli enti camerali di Bari, Genova, La Spezia, Lecce, Messina, Perugia, Riviere di Liguria, Siena, Taranto e Udine. L’appuntamento in terra friulana è un evento con incontri B2B riservato agli imprenditori del settore turistico (tour operators, agenzie di viaggio, albergatori, agenzie di incoming, ecc.) operanti nei territori che possono vantare la candidatura o la titolarità di un sito materiale riconosciuto come bene patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e a 50 buyers (operatori incoming, decision manager, buyers luxury travel, giornalisti, opinion leaders, ecc.) provenienti dai Paesi delll’ Unione europea , Stati uniti d’America , Giappone e Cina. L’ evento, che segue al percorso progettuale, già avviato con la realizzazione della Borsa Internazionale a Lerici nel 2012, Matera nel 2013, Perugia nel 2014 e a Lipari nel 2015, intende promuovere un’offerta turistica integrata dei siti patrimonio dell’ Unesco “meno noti” . In modo da rendere visibile e fruibile il collegamento tra territori interessanti sul piano turistico e accomunati dal riconoscimento di essere patrimonio dell’Umanità, alfine di proporli a un pubblico internazionale sempre più attento ed esigente ad un turismo culturale di grande qualità. “ La scelta di Udine –ha detto il presidente della Camera di commercio di Matera, Angelo Tortorelli- ricade in una città e in una regione, il Friuli Venezia Giulia, punto di riferimento tra realtà e mercati europei ed internazionali dalle notevoli potenzialità. Matera e le altre città proponenti, insieme al sistema camera e al proficuo lavoro che sta portando avanti il progetto Mirabilia, contribuiranno a promuovere ulteriormente un percorso e una offerta che si sta affermando progressivamente nell’industria delle vacanze di qualità’’. Le aziende interessate al progetto e a partecipare alla Borsa di Udine devono inviare le adesioni, per email, all’indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. la scheda di adesione allegata improrogabilmente entro il prossimo 15 settembre 2015, e compilare in ogni sua parte la scheda on line https://it.surveymonkey.com/r/2YHMWBP). Ai fini della definizione dell'ammissione, si terrà conto dell'ordine cronologico di arrivo delle domande di adesione. Per maggiori informazioni consultare il sito www.mirabilianetwork.eu. Per contatti Cesp Azienda Speciale della Camera di Commercio di Matera –Tel 0835 338407-37-42 ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ). Matera 30 giugno 2016

festival duni 2016 sostiene offerta turistica materana

Lo svolgimento del Festival Duni , con un cartellone dai contenuti di forte appeal, per la città e per i turisti, e lo svolgimento di tre grandi concerti nei suggestivi ambienti tufacei della Cava del Sole, confermano la volontà degli organizzatori e di Matera di costruire occasioni importanti di promozione turistica, in vista di quello che sarà la capitale europea della cultura per il 2019 . E’ quanto ha detto il presidente della Camera di Commercio di Matera, Angelo Tortorelli, che ha espresso apprezzamento per il lavoro svolto dal direttore artistico del festival Saverio Vizziello e dal direttore dell’orchestra Ico della Magna Grecia, Piero Romano. “ Nomi importanti della musica italiana- ha detto Tortorelli- come Massimo Ranieri, Max Gazzè e Fabio Bosso focalizzeranno l’attenzione degli appassionati e dei turisti su una location stupenda, che l’Amministrazione comunale ha riattivato e che tornerà utile per Matera 2019. Interessante e vario è il cartellone di 13 date, che si terranno in altre location, con una offerta di proposte per un pubblico di diverse sensibilità. Agli organizzatori, del quale apprezziamo professionalità e impegno, vanno gli auguri di buon lavoro insieme al sostegno dell’Ente per rafforzare con nuove proposte il lavoro avviato per la città e per il territorio, coinvolgendo tanti giovani che hanno trovato nella musica e nel bel canto una concreta opportunità di lavoro’’. Matera 5 luglio 2016

Me l'aspettavo - il musical

 

me laspettavo

Matera, presentato alla stampa il musical “Me l’aspettavo” dedicato al prete Don Pino Puglisi. La Parrocchia Maria SS. Addolorata di Matera, guidata da don Michele La Rocca, è lieta di presentare un nuovo musical che intende rispondere al programma dell’Anno Pastorale in corso, dal tema “La Chiesa promuove il bene comune”, promosso da mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, arcivescovo della diocesi di Matera - Irsina.
Il nuovo progetto avrà luogo con la rappresentazione dello spettacolo dal vivo, in due date, alle ore 20.30: il 16 Giugno presso la piazza di San Francesco d'Assisi a Matera e il 23 Giugno presso il Castello del Malconsiglio a Miglionico (Mt). Ingresso libero.

“Me l’aspettavo”, questo il titolo del nuovo musical che racconterà la missione e l'eredità del sacerdote siciliano, Padre Pino Puglisi, assassinato dalla mafia il 15 settembre 1993 nel giorno del suo compleanno perché desiderava che gli abitanti del quartiere Brancaccio della città di Palermo, stando lontani dalle diverse forme di illegalità, avessero luoghi e spazi in cui poter vedere la vita in modo diverso da quello comunemente vissuto.
Un nuovo martire nel quale si incarna la parola del Vangelo che salva l’uomo indicandogli la strada della vera umanità, fatta di dignità e libertà autentica.

Primo musical interamente dedicato a Don Pino” - ha dichiarato Don Michele, proseguendo ha sottolineato -“con un testo inedito, frutto di un grande lavoro di ricerca e anche il primo musical a Matera accessibile, presente interprete LIS (Lingua Italiana dei segni) e durante il brano “Pensa”di Fabrizio Moro, il ritornello sarà segnato anche dal nostro cast. Abbiamo voluto così coinvolgere i fratelli e le sorelle impossibilitati a partecipare senza la loro lingua”.

Il musical è diviso in due atti per una durata di 90 minuti e i lavoro sono iniziati dal mese di gennaio. Il primo è una scena ordinaria nel quartiere Brancaccio, ha un movimento fluido n cui vedrete bambini, giovani e la presenza costante di un tavolo a cui sono seduti i mafiosi. Quindi la prima parte è recitata e la seconda è ballata, con sorpresa nel finale.

Emozionato Don Michele, giunto al suo quattordicesimo musical ha detto : “è un lavoro immediato, semplice, diretto ma difficile per interpretare il personaggio. Molto impegnativo fare emergere il combattimento tra il bene e il male. Ci sarà anche un connubio tra la passione di Cristo e don Opino. Con questo lavoro vogliamo fare giungere un messaggio di speranza a chi è lontano dai nostri contesti. Il tema della mafia è difficile, oggi c’è ma come un virus ha cambiato faccia e si è potenziato. Lo Stato lavora molto e bene, ci auguriamo che anche la Chiesa e tutti noi facciamo sempre di più. Il titolo “Me l’aspettavo” è un augurio, affinchè noi iniziamo a pronunciarle, credendo e accettando le difficoltà. Abbiamo coinvolto anche la diocesi di Palermo e il prossimo anno vivremo insieme il 25^ anniversario dalla sua uccisione. La speranza è incarnata nella conversione diSalvatore Grigoli, l’uomo che uccise don Pino. Oggi collaboratore di giustizia che vive sotto scorta. E poi Suor Carolina, che ha vissuto con lui dal 91/93, testimone oculare della sua vita. Oggi opera in Calabria e gira l’ Italia per portare la sua testimonianza. Attualmente nel quartiere Brancaccio resta solo la sfida, la mafia. Don Pino era ed è un personaggio scomodo, è davvero importante conoscerlo. Consigliamo a tutti di portare in borsa anche dei giacchini vista la posizione della piazza di San Francesco d’Assisi ”

Dalla pag. FB del musìcal: Molti si chiedono cosa abbia spinto la nostra comunità parrocchiale a presentare la nobile figura di Padre Pino Puglisi nel nostro territorio. 
Oggi rispondiamo che Padre Pino Puglisi, annunciatore del Vangelo, mite e coraggioso allo stesso tempo, ha insegnato a camminare a testa alta. Ha insegnato che insieme si può fare molto se ognuno di noi fa qualcosa in una fetta di mondo che ci vuole sempre più inetti e piegati alle logiche più meschine. E questa fetta di mondo non è solo a PALERMO ma OVUNQUE.
Allora? Da che parte stare? 
Dalla parte di chi è correttamente responsabile? O da quella di chi è facilmente influenzabile come bandiera al vento? 
A noi la scelta!

Le persone del musical:  scritto da Annalisa Roberti e Brunella Viziello

coreografi : Valentina Ranoia e Vito Blasi

Alcuni dei numerosi componenti (90) del cast:

Mario Ranoia (Padre Pino Puglisi), Brunella Lamacchia (Suor Carolina), Paolo Moretti (Vice parroco di Brancaccio).

Mafiosi: Nunzio Scalcione , Giuseppe Colucci, Giovanni Bruno, Gabriele ladisi e Annamaria Cinnella. LA MAFIA: Sara Coretti.

Rossana Grilli (ragazza madre) e Angela dell’ Acqua (prostituta).

Gli alunni di Don Pino: Mattia Paolicelli, Francesca Spagnuolo, Francesco Vizziello e Antonio Mazzarone

Comitato intercondominiale: Adolfo Latorre, Paola Stagno, Tina Fontana, Cosimo Galeota, Anna Morelli

Gesù :  Tonio Cappiello

Interprete LIS : Maria Anna Flumero

I soldati romani : Gianni Sacco e Vito Paolicelli

musiche: “ Another brick in the wall” dei Pink floyd

vanità

oro nero

il mio canto libero

il paradiso non esiste

storia di tutti giorni

voce

pensa

Magnificat interpretato da Mina

PREMIO IMPRESA LONGEVA A SETTE AZIENDE MATERANE

Da 50 anni al servizio del territorio nel segno della continuità, dell’esperienza e della tradizione per la crescita del sistema produttivo locale.  La Camera di commercio di Matera premierà GIOVEDI 29 DICEMBRE 2016, alle 16.00, presso la sala convegni dell’Ente le imprese locali che hanno partecipato al bando “ Azienda Longeva”. Interverranno sette titolari di aziende ,  che hanno svolto  attività ininterrotta  nel corso degli anni, anche se siano intervenute modifiche aziendali purchè riconducibili all'impresa madre. " Il Premio Azienda Longeva  -ha detto il presidente della Camera di commercio, Angelo Tortorelli-  rivolge l’attenzione a imprenditori e aziende, di piccole e medie dimensioni, che con impegno e sacrifici continuano a segnare la storia della nostra economia, in una fase difficile per il sistema produttivo locale e nazionale. Questi esempi di longevità economica sono  uno  stimolo per tutti a impegnarsi per la ripresa, valorizzando  quelle realtà produttive che hanno caratterizzato, per longevità e tradizione, la storia dell'economia locale”. Le imprese che riceveranno il riconoscimento sono :  Albergo Roma di Giovanni Tortorelli di Matera, esercente attività ricettiva, Domenico Corniola di Irsina , che svolge attività di barbiere; Impianti Cosimo Ruggieri di Matera, che realizza impianti di riscaldamento,idrosanitari, gas e anticendio; Graziantonio Lascaro di Matera che svolge attività di commercio al dettaglio di carburanti e accessori auto, soccorso stradale, autoriparazione, raccolta e trasporto rifiuti; Gerardo Potenza di Grassano, attiva nel settore del commercio al dettaglio di generi di monopolio, articoli di cancelleria e giornali e S & P Ristorazioni sas di Matera che si occupa di ristorazione e catering; Sacco Francesco Paolo che si occupa di commercio al dettaglio di alimenti a Matera. Matera 23 dicembre 2016

"Best Fighter" di Kickboxing, quattro primi posti conquistati dagli atleti lucani

 

alt

Si è appena conclusa a Rimini la competizione 'Best Fighter' (Coppa del Mondo), svoltasi lo scorso fine settimana. Tra i 1800 fortissimi atleti provenienti da tutto il mondo, la Basilicata ha schierato ben cinque fighters nelle diverse discipline della kickboxing.
Il primo a salire sul ring è stato Danilo Andrulli (-67 kg K1) della Dyinamic Center che abbandona ai quarti di finale la World Cup dopo aver fatto contare per due volte l' atleta ucraino. L'arbitro centrale gli ha assegnato meno un punto per un colpo tirato basso che compromette l'accesso alla semifinale. Si è comunque trattata di una grande prestazione per l'atleta materano.
Il secondo a salire sul ring è il giovanissimo atleta Antonio Gravela (-57 kg junior Low kick) opposto all’atleta slovacco. Al suono della campanella il fighter materano detta subito le regole del combattimento, miscelando le combinazioni di braccia e di gambe e conquistando la vittoria.
La prima donna lucana a salire sul ring è Debora Fiorino (-65 kg Low kick) che arriva in finale con la campionessa serba. Nonostante il forte divario di altezza, Debora riesce a trovare le misure del match, tirando fortissimi colpi di boxe e di gambe, costringendo l'avversaria a cederle il passo.
E’ quindi la volta di Michele Dichio (-69 kg cadetto Kick Light), atleta della Nuova  Athena Club di Montescaglioso, allenato dal Maestro Gino Clemente. Ottima la prestazione del giovane atleta. Dopo aver eliminato lo slovacco ai quarti, l'atleta italiano in semifinale, giunge in finale con un russo molto determinato. Quest’ultimo vince la prima ripresa, ma nella seconda l'atleta montese ascolta il Maestro Tralli e riesce a portare il primo trofeo internazionale a Montescaglioso.
L'ultima a salire sul parterre è Virginia Salomone (+65 kg Kick Light), che passa il turno con la norvegese e accede in finale con l'italiana. L'avversaria cerca di accorciare la distanza ma l'atleta materana dimostra la sua bravura mandando a vuoto l’avversaria e imponendo il proprio ritmo, riuscendo così a vincere il match.
Grande soddisfazione da parte del Maestro Biagio Tralli per i quattro podi conquistati e per la prestazione dell'atleta Danilo Andrulli, che sarà impegnato ad ottobre nei prossimi mondiali WAKO.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information