Matera, presentata la V edizione del Fadiesis Accordion Festival

 

alt

Con lo sguardo rivolto ai giovani, sia come talenti della fisarmonica che come pubblico, e un’attenzione verso le istituzioni cittadine, torna dal 14 al 16 ottobre il Fadiesis Accordion Festival. Un tre giorni dedicata alla fisarmonica che, quest’anno, si svolgerà in collaborazione con il Santuario di San Francesco di Paola e con il Fondo ambiente italiano (Fai).

La manifestazione, nata sei anni fa a Pordenone, nella città dei Sassi giunge alla quinta edizione consolidata nella formula che, da sempre, propone laboratori, seminari e spettacoli che coinvolgono i giovani allievi e le promesse della fisarmonica. Spettacoli e attività che godono del concreto sostegno economico di imprese private e che vengono realizzate senza  chiedere fondi agli enti pubblici.

Il programma del festival internazionale fisarmonicistico è stato presentato questa mattina a Matera, nel corso di una conferenza stampa.

“Giovani talenti italiani e stranieri saranno i protagonisti assoluti dell’edizione 2016 in programma a Matera, con tre spettacoli che porteranno nella Capitale Europea della Cultura 2019 suggestioni e temi musicali talora inediti e inesplorati – ha spiegato Gennaro Loperfido, delegato di Matera dell’associazione musicale Fadiesis – musicisti che sapranno mettere in luce le straordinarie potenzialità espressive della fisarmonica, la sua capacità di collegare tradizione e innovazione, radici antiche e nuovi percorsi. I giovani che si esibiranno nel corso della manifestazione hanno tutti preso parte alla 41° edizione del Premio Internazionale di Fisarmonica "Città di Castelfidardo" (P.I.F 2016) conclusosi qualche giorno fa”.

Ad aprire venerdì 14 ottobre il Fadiesis Accordion Festival sarà Samuele Telari  che, nella Chiesa di San Francesco da Paola, presenterà Mysticism: un programma che prevede musiche di Johann Sebastian Bach, Volodymyr Runchak, Franz Schubert, Domenico Turi e Camille Saint-Saëns.    

Sabato 15, all’auditorium Casa Cava, sarà la volta del duo fisarmonica - violoncello composto da Alessandro Ambrosi e Marco Venturini,. che ci accompagneranno in un Viaggio musicale nello spazio e nel tempo su musiche di Johann Sebastian Bach, Domenico Zipoli, Carlos Gardel, Gorka Hermosa, Mario Pagotto e Richard Galliano.                                   

Domenica 16, all’auditorium di piazza del Sedile “Raffaele Gervasio”, si esibirà il trio ITRIO, composto da Helga Kristbjörg Guðmundsdóttir, Jón Þorsteinn Reynisson e Jónas Ásgeir Ásgeirsson. Questo trio di fisarmoniche e bayan, nato dall’amicizia e dall’intesa musicale tra i tre migliori fisarmonicisti islandesi, porterà a Matera un repertorio musicale che spazia dal barocco al minimalismo, dalla musica contemporanea al tango. In programma musiche di Johann Pawel Baranek, Janus Wojtarowicz, Johann Sebastian Bach, Astor Piazzolla e Junchi Deng.    

Il Fadiesis Accordion Festival  vanta quest’anno due collaborazioni di grande rilievo: con il Santuario di San Francesco di Paola e con la delegazione di Matera del Fondo ambiente italiano (Fai).

“Ospiteremo nel Santuario di via XX Settembre a Matera il concerto di apertura del festival – afferma don David Mannarella, vice rettore del santuario di San Francesco di Paola e vice direttore dell'Ufficio beni culturali della diocesi di Matera-Irsina – il rettore Monsignor Tortorelli ed io abbiamo accolto con gioia la proposta di Gennaro Loperfido. Aprire le chiese ad eventi culturali significa poter offrire alla comunità di vivere questi luoghi anche tramite i linguaggi dell’arte”.

Linguaggi che nel caso del Fadiesis Accordion Festival non si limiteranno alla musica, grazie alla collaborazione con il Fai il concerto nel Santuario di San Francesco di Paola sarà preceduto da un momento di conoscenza del luogo. Due giovani ciceroni del Fai, illustreranno ai presenti la chiesa sia dal punto di vista storico, che architettonico che artistico.

“I nostri giovani ciceroni illustreranno la chiesa di San Francesco di Paola, i fisarmonicisti del Fadiesis terranno per il Fai, la mattina di domenica 16 ottobre alle ore 11,30, momento musicale dedicato alla chiesa di Santa Maria della Valle. Esibizione che si svolgerà nello spazio antistante la chiesa rupestre in contrada La Vaglia – racconta Rosalba Demetrio, capo delegazione di Matera e vicepresidente regionale del FAI Basilicata – Le iniziative di riscoperta e valorizzazione del patrimonio d'arte e cultura italiano del Fai ben si sposano a progetti di qualità che coinvolgono e rendono protagonisti i giovani”.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information