Matera, concorso Internazionale di Composizione LAMS Gesualdo Reloaded

alt

E’ aperto a musicisti di ogni nazionalità e senza limiti di età, il Concorso Internazionale di Composizione LAMS Matera “Gesualdo Reloaded - Matera 2019”. Per parteciparvi, entro e non oltre il 28 novembre 2016, si dovrà inviare all’indirizzo e-mail concorso@lamsmatera.it la domanda d’iscrizione e una o più partiture già esistenti o composte per l’occasione. Unico vincolo: trarre ispirazione da Carlo Gesualdo principe di Venosa. Il bando del Concorso Internazionale di Composizione LAMS Matera “Gesualdo Reloaded - Matera 2019” è stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa nella sede del Laboratorio arte, musica e spettacolo (Lams) Matera, dal direttore artistico del Lams e del concorso Giovanni Pompeo e dalla dirigente dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata Patrizia Minardi. “Da oggi – ha detto direttore artistico del Lams e del concorso Giovanni Pompeo – nella sezione concorsi del nostro sito http://www.lamsmatera.it/ sarà possibile prendere visione e scaricare il bando del concorso sia in lingua italiana che in inglese. Con questo bando, il Lams indice per la seconda volta un concorso internazionale di composizione. Nel 2011, in occasione del 150^ anniversario dell’Unità nazionale, abbiamo organizzato il primo concorso di composizione. Un cimento con cui si sono voluti misurare ben 103 musicisti di 23 nazioni differenti. Il 450^ anniversario della nascita di Gesualdo da Venosa ci offre – prosegue Pompeo - lo spunto per un concorso che, come affermato nel titolo con il termine inglese reloaded (tradotto letteralmente significa ricaricare, aggiornare), è un invito a riscoprire questo compositore”. Il Concorso Internazionale di Composizione LAMS Matera “Gesualdo Reloaded - Matera 2019” è dunque un modo per favorire la conoscenza e la riscoperta del musicista nato in Basilicata nel XVI secolo e apprezzato in tutto il mondo in particolare per i suoi madrigali; convogliando su di esso l’attenzione e l’opera creatrice di compositori di oggi, che vivono e scrivono nel XXI secolo. “Ai due vincitori, scelti nella finale che si terrà a Matera il 18 dicembre, saranno attribuiti premi in denaro validi come cachet – precisa Giovanni Pompeo – al primo classificato andrà un premio di 3mila euro per la commissione e la pubblicazione di un brano, ispirato a Gesualdo, per orchestra da camera. Un premio di 2mila euro andrà al secondo classificato che realizzerà un brano, sempre ispirato al musicista di Venosa, ma per quartetto d’archi. I lavori di tutti i partecipanti saranno sottoposti al vaglio di una giuria davvero prestigiosa – conclude il direttore artistico del Lams e del concorso Giovanni Pompeo – presieduta da Ivan Fedele e composta da: Unsuk Chin, Michael Jarrel, Gabriele Manca , Vladimir Tarnopolsky”. Il Concorso è patrocinato e sostenuto da Regione Basilicata – Presidenza della Giunta, Fondazione Matera-Basilicata 2019, Comitato per le Celebrazioni Gesualdiane, Comune di Matera, Comitato Nazionale Italiano Musica (CIDIM). “Il concorso del Lams è un progetto interessante soprattutto per il metodo che propone: vuol portare promesse e potenzialità della musica in Basilicata – afferma la dirigente dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata Patrizia Minardi - in tal modo si consente la crescita dei musicisti e la loro integrazione nel patrimonio culturale della regione. Non solo, i brani realizzati saranno poi eseguiti da musicisti lucani. Risorse locali e produzioni internazionali, dunque, per queste opere prime”. Con il Concorso Internazionale di Composizione “Gesualdo Reloaded - Matera 2019”, il Lams Matera realizza un vero e proprio “sistema culturale”: mettendo in rete musicisti internazionali e locali, valorizzando fra i compositori di oggi un musicista che è già patrimonio della storia della musica, capitalizzando il valore aggiunto di Matera 2019.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information