Matera, la sfida dell’ideologia gender alla famiglia. Domani musica e parole con Povia e Amato

 

alt

Un cantautore che da sempre si distingue per testi che vanno controcorrente e un avvocato che opera attivamente nel campo della bioetica, presiede l’organizzazione “Giuristi per la vita” ed è Segretario Nazionale de Il Popolo della Famiglia: da mesi Povia e Gianfranco Amato stanno portando in tutta Italia un evento davvero singolare nel quale musica e riflessioni riescono per due ore a catturare il pubblico.

Con "Invertiamo la rotta", titolo degli incontri che stanno promuovendo, domani sera a Matera alle 20,30 nella Parrocchia di San Giuseppe Artigiano (in via degli Aragonesi 11) si svolgerà il convegno “La sfida dell’ideologia gender alla famiglia e la dittatura del pensiero unico”. Attraverso la musica e le parole, Povia e l’avvocato Amato affronteranno diversi argomenti quali, appunto, la dittatura del pensiero unico, la teoria del gender, la famiglia, la finanza.

Povia canterà i brani di NuovoContrordineMondiale – un cd doppio in cui prevalgono le opinioni forti e le polemiche che prendono di mira l’attuale situazione politica italiana, per averlo direttamente a casa può inviare una mail all’indirizzo ufficiostampa@povia.net - mentre l’avvocato Amato si soffermerà su tematiche cruciali (tutte documentate da slide), le stesse che difende nell’Associazione che presiede, Giuristi per la vita.

Una delle battaglie portate avanti da Amato riguarda la teoria gender, “un attacco, che punta alla distruzione della Famiglia Naturale e della sua libertà educativa” con la conseguente necessità di fornire un’informazione corretta.

Sulla stessa lunghezza d’onda il cantautore quando sottolinea che con l'identità di genere “nessuno è maschio o femmina in base a come è strutturato biologicamente, ma siamo tutti maschi o femmine in base al momento”.

“Ringrazio la Provvidenza per avermi fatto incontrare e conoscere Giuseppe Povia, - scrive il legale - un amico, un fratello, un commilitone che ora combatte al mio fianco contro l’odiosa dittatura del Pensiero Unico. Un’altra coraggiosa voce controcorrente in difesa della vita, della famiglia e della libertà d’educazione. Non so dove il Padreterno voglia farci arrivare, ma è certo che l’esperienza delle nostre conferenze-concerto, ossia questo nuovo format che abbiamo creato, oggi rappresenta l’unica vera novità nel piatto panorama culturale, informativo, musicale e sociale italiano. Ed è altrettanto certo che per noi si tratta di un’esperienza esaltante e meravigliosa”.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information