L'associazione Cittàchelegge presenta al Salone del Libro il progetto “Voci d’emigrazione”

 

alt

“La storia ci ha insegnato che sono gli uomini a scriverla, con le loro vicende, le emozioni e il carico di esperienza che ogni vita porta con se’. Per questo abbiamo scelto di aderire alla proposta della Fondazione Matera-Basilicata 2019 e parteciperemo al Salone del Libro di Torino”. Così il presidente dell’associazione Cittàchelegge, Antonella Ciervo, illustra lo spirito della presenza alla rassegna internazionale del libro nel capoluogo piemontese dove  sabato 20 maggio dalle 19 alle 20 presenteranno il loro progetto “Voci d’emigrazione” (Lingotto Fiere, Padiglione 1 stand n. B08 – C07)

“Grazie alle vicende descritte nel libro di Franco Conte sui 100 anni di emigrazione dei lucani a Toronto, affideremo ai ragazzi lucani che vivono a Torino la lettura delle pagine più belle del testo. Se i confini, oggi, appartengono a limiti ideologici, mentali, preconcetti, le vite di questi uomini e queste donne, aprono pur con vicende già accadute, uno scorcio sulla realtà di quell’epoca che sarebbe utile si tenesse in considerazione anche oggi.

Mai come in questo caso, infatti, la lezione del passato, insegna molto a chi oggi affronta la cultura del diverso, il confronto con l’altro.

I lucani che abbandonarono la loro casa, gli affetti, la terra – prosegue il presidente – affrontarono cambiamenti profondi che con il tempo e la caparbietà hanno saputo trasformare in opportunità, diventando protagonisti in un Paese lontano e diverso, come il Canada. La loro esperienza, dunque, aveva bisogno di essere raccontata, di farsi ascoltare, di trovare voci che la interpretassero nel modo adeguato. Per questo abbiamo pensato ai ragazzi lucani che hanno scelto Torino per  studiare. Federica Mazzoccoli, Vicenzo Vaccaro, Paola De Ruggieri si trasformeranno così per una sera, negli emigrati che dalla Basilicata giunsero in Canada”.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information