Amabili Confini al XXX Salone Internazionale del Libro di Torino

 

amabili-confini-1 thumb307_

Venerdì 19 maggio alle 19.00, il team di Amabili Confini farà tappa al XXX Salone Internazionale del Libro di Torino per promuovere il progetto di rigenerazione culturale delle periferie di Matera mediante la narrazione collettiva, realizzato e promosso dall’Associazione Gigli & Gigliastri.

Nello stand dedicato alle manifestazioni promosse dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 Capitale Europea della Cultura (Spazio Agorà, Padiglione 1 Stand B08-C07) sarà presentata l’antologia della prima edizione Amabili Confini. I racconti dei quartieri, pubblicata dalla casa editrice Giannatelli. Il volume, di 240 pagine, racchiude sessanta elaborati giunti dai quartieri materani, suddivisi nel 2016 in sette macroaree associate a sette scrittori di fama nazionale. Ad impreziosire la raccolta, le schede di approfondimento sulla storia dei rioni a cura del giornalista Pasquale Doria, le colorate illustrazioni di Genni Caiella e le immagini fotografiche di Antonio Sansone sugli eventi realizzati e condivisi lo scorso anno con ben 1.400 partecipanti. Il volume è in vendita nelle librerie della città e consultabile nella Biblioteca Provinciale “T. Stigliani” di Matera.

Madrina d’eccezione di questo prestigioso appuntamento sarà Elena Varvello, ospite dell’edizione 2017, che converserà con il responsabile del progetto Sergio Gallo e con l’ideatore e direttore artistico Francesco Mongiello intorno al tema Terra. Argomento dalle innumerevoli declinazioni e filo conduttore su cui i residenti dei quartieri materani sono stati invitati quest’anno a scrivere ed inviare i propri racconti.

Il programma della seconda edizione propone, dal 23 maggio al 23 giugno, dieci incontri pomeridiani con cinque scrittori di rilievo nazionale: Donatella Di Pietrantonio (23 e 24 maggio), Elena Stancanelli (primo e 2 giugno), Elena Varvello (8 e 9 giugno), Gianni Biondillo (15 e 16 giugno) e Viola Di Grado (23 e 24 giugno). Duplice appuntamento settimanale per la cittadinanza e per gli autori che incontreranno il pubblico sia nei quartieri, in veste di curatori dei racconti estratti e ad essi abbinati, sia in luoghi storici e rappresentativi della città per la promozione del proprio ultimo romanzo.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information