IX Concorso di Esecuzione Musicale

“CITTA’ di MATERA-PREMIO ROSA PONSELLE”

(con il Patrocinio e il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

In palio 5 mila euro distribuiti tra borse di studio e concerti. Il termine ultimo per le iscrizioni è l’11 aprile.

Il LAMS (Laboratorio Arte Musica e Spettacolo) di Matera ha bandito il IX Concorso di Esecuzione Musicale “Città di Matera- Premio Rosa Ponselle” rivolto a giovani musicisti di talento. La particolarità del concorso risiede nella qualità dei premi per i vincitori: ad una prima fase concorsuale articolata in sezioni e categorie che si terrà dal 22 al 26 aprile, seguirà la “Finale-Galà dei Vincitori” in programma il 3 maggio nell’auditorium del Conservatorio di piazza di Sedile cui saranno ammessi i concorrenti meglio classificati. Questi si contenderanno il “Premio Rosa Ponselle” consistente in € 1.500 per il Primo classificato, € 1.000 per il Secondo e € 500 per il Terzo, validi quale cachet per un concerto da tenersi nella XXI e/o nella XXII stagione di concerti 2009/10 organizzata dal Lams, insieme ad artisti di fama quali Francesco Manara, Marco Pierobon, Michele Lomuto, Alessandro Carbonare, Massimo Polidori e il compositore Azio Corghi oppure per la frequenza dei Corsi di Alto Perfezionamento organizzati dalla società materana, giunti alla XIII edizione, con i docenti Claudio Desderi, Francesco Manara, Alessio Allegrini, Marco Pierobon, Alessandro Carbonare, Massimo Polidori e tanti altri.

Novità di questa edizione è l’istituzione del “Premio Speciale della Stampa” che sarà assegnato da una giuria composta da giornalisti delle principali testate nazionali e locali.

Stiamo parlando di un Concorso che, dalla data della sua istituzione, ha ormai raggiunto una rilevanza tale da essere considerato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali “di interesse nazionale” e soprattutto l’unico in Basilicata ad aver ottenuto tale riconoscimento, questo per la trasparenza delle commissioni giudicatrici, la serietà e l’efficienza dell’organizzazione, la qualità dei premi, il numero dei concorrenti, in crescita costante ad ogni edizione, la provenienza dei concorrenti e infine, il valore dei vincitori che, dopo il concorso, hanno avviato e continuato brillanti percorsi didattici e professionali. Elementi che, unitamente al luogo in cui si svolge, Matera, Città Patrimonio dell’Umanità Unesco, hanno fatto sì che il concorso, fra i pochi del genere ad offrire in premio borse di studio e concerti retribuiti, diventasse un appuntamento di riferimento nel suo ambito.

Un’ affermazione confermata anche dal numero crescente di visite sul sito www.lamsmatera.it che “nelle passate edizioni hanno fatto registrare oltre 400 visite giornaliere da tutto il mondo, Giappone, Brasile, Armenia, Kazakistan e USA compresi – ha detto il Maestro Giovanni Pompeo - Abbiamo avuto nell’edizione 2008 iscrizioni al concorso da tutta Italia che hanno superato i 150 concorrenti di età compresa tra gli 7 e i 55 anni. Considerando che ognuno dei partecipanti è stato accompagnato da parenti o amici che hanno avuto modo di fermarsi per uno o più giorni a Matera, si comprende il vantaggio che ne ha tratto la città, dal punto di vista turistico, commerciale, dell’ospitalità alberghiera, della ristorazione e della promozione generale della città.”

Altro aspetto da non sottovalutare è che un gran numero di “vincitori assoluti” delle edizioni passate del concorso sono oggi impegnati concretamente nella vita musicale come professionisti in orchestre, docenti nelle scuole di ogni ordine e grado, o continuano la loro formazione professionale con successo.

Questo perché “il Lams dedica da sempre grandi attenzioni e risorse alla scoperta e alla promozione di giovani talenti- ha spiegato il Maestro Pompeo- i migliori fra questi vengono segnalati ad enti ed istituzioni musicali e quindi avviati alla professione; negli ultimi anni è stato instaurato un rapporto continuativo con diverse organizzazioni di rilevanza nazionale ed internazionale, tra queste la Biennale di Venezia, la Filarmonica della Scala, l’Accademia di Santa Cecilia. Inoltre molti ragazzi, vincitori del concorso o allievi dei Corsi Internazionali di Alto Perfezionamento sono stati selezionati ed inseriti nell’organico dell’Orchestra Internazionale d’ Italia, e hanno preso parte al prestigioso Festival della Valle d’Itria”.

Con questa iniziativa il Lams sostiene e promuove la candidatura di Matera a Città Europea della Cultura 2019.

Il Concorso è supportato e patrocinato dal Comune di Matera, Provincia di Matera, Regione Basilicata-APT, Presidenza del Consiglio Regionale di Basilicata e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Tutte le informazioni sul concorso e il bando sono disponibili sul sito www.lamsmatera.it.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information