Minervino. Il territorio di Rusciano diventa ecomuseo

L'iniziativa rientra tra le manifestazioni promosse in
occasione della XVI edizione della sagra del fungo
cardoncello

L'ecomuseo di Rusciano resterà aperto il 25 e 26 ottobre

La sagra del fungo cardoncello di Minervino Murge si
arricchisce quest'anno di un'importante novità. Sarà
infatti fruibile al pubblico l'Ecomuseo di Rusciano,
inaugurato nei mesi scorsi alla presenza delle autorità
locali.
Il territorio di Rusciano costituisce un'area estremamente
interessante dal punto di vista ambientale per la presenza
di flora e fauna autoctone e di lame incise nel tufo, sui
cui fianchi si trovano grotte utilizzate in passato per la
raccolta di acqua e neve.
Collocato all'interno di questa zona dall'elevato valore
paesaggistico, il museo ospita attualmente due zone
espositive. La prima, allestita in un'antica cantina ipogea
scavata nel tufo, raccoglie alcuni attrezzi agricoli
utilizzati per la raccolta e la trasformazione dell’uva,
per la mietitura e per la lavorazione del terreno.
La seconda, ospitata in una sala a piano terra, ha
l’obiettivo di far riscoprire lo stile di vita della
famiglia contadina allorquando ogni bene veniva autoprodotto
e utilizzato su base locale; la produzione di rifiuti era
praticamente inesistente in quanto ogni scarto veniva
perfettamente riciclato; ogni risorsa era considerata
preziosa ed il suo consumo era fatto con molta parsimonia.
Ricalcando la filosofia dell'autoproduzione e del riciclo,
tipiche della civiltà contadina anche l’Ecomuseo intende
contribuire alla tutela dell’ambiente attraverso alcuni
accorgimenti: l’energia elettrica è prodotta dal vento
attraverso l’utilizzo di una mini turbina-eolica,
l’acqua piovana che cade sui tetti è raccolta in una
antica cisterna in tufo e riutilizzata per il giardino e gli
scarichi dei bagni; si effettua la raccolta differenziata di
carta, alluminio, plastica e vetro e si utilizzano prodotti
con marchio ecolabel (marchio di qualità ecologica dei
prodotti).
“Prossimamente – affermano Giovanna e Michela Inversi,
responsabili del progetto – l'ecomuseo di Rusciano sarà
ampliato con una sala che verrà adibita ai laboratori del
pane e del vino, del bucato con cenere, del riciclo creativo
per offrire un servizio didattico-educativo anche alle
scuole”.
L'ecomuseo di Rusciano resterà aperto durante la sagra del
fungo cardoncello, sabato 25 ottobre dalle 16.00 alle 20.00
e domenica 26 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00
alle 20.00.
Per raggiungere l'Ecomuseo è sufficiente percorrere la
S.P. Minervino-Lavello in direzione Montemilone, quindi
imboccare la strada di fronte all'ospedale. Giunti al
santuario della Madonna del Sabato imboccare la stradina
sulla sinistra e seguire le indicazioni.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information