Bonus benzina o 2.025 contratti di lavoro?

Nicola_BenedettoIn questi giorni gli Uffici Postali della Basilicata sono stati presi d’assalto dagli utenti patentati prontamente messisi in coda per presentare istanza finalizzata ad ottenere il bonus benzina: circa 90 euro disponibili da dicembre 2011.

Quasi un regalo per il prossimo Natale.

Non sono mancate le forti critiche e le soluzioni alternative, e fra queste ultime alcune si sono fatte notare per l’acume propositivo.

Il Consigliere regionale Nicola Benedetto (nella foto) ha criticato il provvedimento del Governo regionale lucano affermando che “servirebbe, invece, una politica per l’occupazione, per garantire il diritto alla salute e all’ambiente sano” (www.consiglio.basilicata.it).

“Semplici addizioni e sottrazioni” fanno presto capire che in Lucania ci sono circa 270.000 patentati, ognuno dei quali riceverà circa 90 euro di bonus: complessivamente parliamo di circa 24.300.000 euro, che potrebbero invece servire – continua Benedetto – a finanziare circa 2025 contratti di formazione lavoro aziendale, con stipendi mensili netti di circa 800 euro per un anno.

Non male come prospettiva iniziale: “può un bonus essere preferito a scelte più razionali per la nostra terra e per il nostro futuro” domanda il Consigliere regionale, o sarebbe più opportuno garantire al meglio il diritto alla salute e all’ambiente sano?

Quale proporzione tra “svantaggi e vantaggi”, cioè fra quello che ci viene dato e quello che ci viene tolto?

Ogni lucano - conclude Benedetto - deve considerare anche questo “quando si incolonna presso un Ufficio Postale per ritirare la sua card”.

Giuseppe Lo Martire

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information