Mancano poche ore all'avvio del Gezziamoci 2011

freilach

Sarà con il concerto su musiche, racconti e danze della tradizione ebraica di Freilach Ensemble che si aprirà, domani sera 26 agosto alle 21,30 nel Chiostro di S. Agostino (ingresso con contributo associativo) la 24ma edizione del Gezziamoci. Iu tutto nel concerto di Freilach Ensemble

La rassegna, organizzata dall’Onyc Jazz club ha scelto, quest’anno, lo scenario incomparabile della struttura che si affaccia sul Sasso Barisano per ospitare i suoi concerti serali.

“E’ un luogo di grande magia che contribuirà in modo significativo a creare l’atmosfera che fa del Gezziamoci una manifestazione unica nel suo genere. La simbiosi della musica jazz con lo scenario dei luoghi più suggestivi dei Sassi di Matera  - spiega Gigi Esposito, presidente dell’Onyx –  rappresenta da sempre il valore aggiunto su cui abbiamo puntato ogni anno di più. In questo senso, si inserisce il rapporto che si è sviluppato e consolidato con la Soprintendenza  di Matera che ci consente di ospitare in luoghi carichi di storia e di cultura, i nostri concerti”.

A poche ore dall’inizio della manifestazione  gli oltre 50 volontari provenienti da tutta Italia sono al lavoro nei differenti settori che vanno dall’accoglienza, alla logistica, fino all’organizzazione tecnica e a quella delle degustazioni che si svolgeranno fino a domenica 28 agosto.

Da domani  e per i prossimi tre giorni il centro storico di Matera sarà animato da concerti itineranti, banditori, street band e degustazioni di prodotti tipici.

Oltre 20 musicisti e  11 concerti tra i quali quello all'alba  di domenica 28 agosto nella chiesa rupestre di Cristo La Selva, divenuto ormai un appuntamento  consueto per gli appassionati di jazz.  



Il Freilach Ensemble  è formato da musicisti con una notevole esperienza concertistica nella musica da camera sia in Italia che all’estero.

Dopo aver scoperto la musica Klezmer, cioè appartenente alla tradizione del popolo ebraico dell’ Europa orientale, di lingua yiddish, si sono con entusiasmo specializzati nell’esecuzione di questo repertorio.

Il termine “freilach” in lingua yiddish  significa “felice” ed  indica anche  un genere di danza nella quale i partecipanti si tengono per mano e danzano in circolo.

Sin dal Medio Evo, attraverso la Germania, la Boemia, la Moravia e la Slesia, le orchestrine Klezmer, fornite di una quantità di strumenti, hanno dato vita ad uno straordinario repertorio musicale che sta conoscendo oggi una vivace rinascita e una grande popolarità.

Il Freilach Ensemble è composto da: Anna Maria Losignore (violino), Umberto Galante (clarinetto), Antonio Di Marzio (violoncello), Anna Claudia Scammacca (arpa), Pasquale Nicoletti (percussioni), Nunzia Rizzi (voce), Alba Gentile (voce recitante), Palma Domenichiello (coreografie), Anna Rosa Matera, Anna Onorati (in scena) . 



Matera, 24 agosto 2011 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information