Provincia di Matera: Stella fa il bilancio del 2011

provincia-bilancio-2011Questa mattina nel corso di una conferenza stampa, il presidente della Provincia di Matera ha delineato quelli che sono gli elementi strategici che hanno segnato il 2011 che ha sintetizzato in 10 punti:
1. Azione amministrativa modellata sui principi della equità, funzionalità e trasparenza: maggiore attenzione alla programmazione, operazione di razionalizzazione e contenimento della spesa (a cominciare dalla riduzione dei costi della politica)
2. Attivazione della stipula di convenzioni con istituti bancari per assicurare la liquidità alle imprese creditrici della Provincia attraverso la certificazione del credito per la successiva cessione pro soluto o pro solvendo
3. Impulso alla viabilità per agevolare il settore turistico, sottrarre dall’isolamento le aree interne e creare i presupposti per il rilancio economico del territorio (15 milioni di euro la spesa complessiva dedicata alle infrastrutture viarie)
4. Attenzione al mondo della scuola con il Piano di dimensionamento scolastico, il Servizio di assistenza ai portatori di handicap e i numerosi interventi nel settore dell’edilizia scolastica. In merito all’ultimo punto: opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, a seguito dei danni subiti dagli alluvioni, e adeguamento alle norme di sicurezza
5. Sviluppo interventi a sostegno dei servizi sociali, attraverso numerosi progetti, e delle pari opportunità, da evidenziare il rinnovo della convenzione per l’assistenza legale alle vittime di violenza
6. Rafforzamento della offerta turistica. Numerose le iniziative messe in campo, tra le quali primeggiano: l’inaugurazione dell’Enoteca provinciale e l’affidamento delle strutture turistico ricettive dell’Oasi di S. Giuliano e di Bosco Pantano
7. Progetti a sostegno dell’occupazione e dell’ambiente: Vie Blu e Vie Grigie, Piano di forestazione e IVAM
8. Interventi formativi con risvolti sociali. Alcuni tra i principali: “Vale la pena di lavorare”, diversamente abili “in formazione”, progetto per la ricollocazione sul mercato del lavoro dei lavoratori del salotto
9. Vasta operazione a sostegno della tutela del patrimonio ambientale: dal Piano antincendio boschivo ai progetti finanziati con fondi regionali ed europei
10. Piano provinciale dei rifiuti in collaborazione con l’AATOO2 Rifiuti attende di essere approvato in Consiglio provinciale, insieme a tutte le osservazioni sviluppate dal mondo associativo, per poi ottenere il via libera dalla Regione.
Gli auspici per il 2012
Questa Amministrazione ha superato innumerevoli ostacoli nell’anno appena trascorso e per il 2012 le previsioni non sono certo più rosee, anche in considerazione delle ulteriori riduzioni dei trasferimenti statali. Risorse sempre più misere e bisogni, invece, che aumentano. Un rapporto impari a cui faremo fronte con la determinazione che ha contraddistinto l’azione politico-amministrativa di questi 3 anni di mandato.

L’auspicio della Provincia è che si possano raggiungere traguardi importanti e condivisi dal territorio e che la giunta possa arricchirsi delle competenze e delle professionalità di figure femminili in un clima di ottimismo ragionato che sono certo non verrà meno anche per quest’anno.
Perché coltivo la certezza che la collaborazione tra gli enti locali, la Regione e le altre istituzioni, che ha reso possibile realizzare il percorso maturato sin qui, sarà sempre più fattiva e propositiva.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information