Elezioni 2013: Pier Ferdinando Casini a Matera

 

casini3Si è svolto questa mattina presso il Cinema Comunale l'incontro del leader dell’UDC e capolista al Senato per le prossime elezioni del 24 e 25 febbraio. Ad accompagnarlo i candidati del partito alla Camera dei Deputati Palmiro Sacco, Antonio Corbo, Giuseppe Gandi,  Rocco Fuina e Luisa Basile e quelli al Senato, dove l’UDC si presenta alleato FLI e Scelta civica con Monti per l’Italia in cui si ritrovano oltre a Casini anche Tito Di Maggio,  Gregorio Francesco Bronzino, Carlo Glinni, Rocco Costanzo e Antonio Ripoli. Casini è arrivato al Cinema Comunale di Matera dopo aver passeggiato in piazza Vittorio Veneto e aver osservato il panorama dei Sassi.

Subito intervistato dai giornalisti Casini risponde a coloro che gli chiedono il motivo della distanza dei cittadini dalla politica con una metafora "Grillo", dice, "non è la febbre ma il termometro, è quello che misura la distanza tra politica e società  civile. Ma la colpa è nostra, di chi come il Pdl e il Pd non hanno voluto cambiare questa legge elettorale, che ancora una volta espropria i cittadini dalle possibilità  di scegliere i propri parlamentari, il che aumenta la distanza tra politica e società civile”. In sostanza questa campagna elettorale è connotata da tanta antipolitica ma le responsabilità non sono di Grillo ma di chi ha governato male finora. "Con Monti", dice Casini nel corso della conferenza, "si deve ricominciare la buona politica, a cominciare da questa legge elettorale che va cambiata; i cittadini devono poter esprimere i propri candidati. Una delle ragioni della distanza della gente dalla politica è che trova le liste già confezionate". Anche il segretario provinciale dell'UDC Palmiro Sacco si è espresso, nel corso dell'incontro, sull'evidente stato di disaffezione dei cittadini  alla politica. "Ci vuole spirito di proposta; il governo Monti si è esposto sulla coerenza, dichiarando la fine del bipolarismo, e Casini ci ha insegnato che dopo Monti ci può essere solo Monti. Bisogna valorizzare la trasparenza politica". 

A proposito delle dichiarazioni di Berlusconi, Casini commenta: "Non gli sto più dietro. Ha fatto promesse irrealizzabili, ha dichiarato che farà il condono tombale. Ha una irresponsabilità alla stato puro e un messaggio agli evasori devastante anche perchè tutti gli italiani onesti sanno che se vogliamo abbassare le tasse e la pressione fiscale, dobbiamo continuare la lotta all’evasione. Il suo discorso continua sulla legge anticorruzione che dice di aver voluto e sostenuto con forza insieme all'UDC, e ottenuto, anche se dopo un anno di riinvii. "Berlusoni è scappato via perchè non sapeva da che parte cominciare per risolvere i problemi, e oggi sta capovolgendo la realtà. Quello che è arrivato, Monti, che ha cercato di risolvere tutti i problemi dell’Italia oggi è diventato il responsabile di ciò che non va in Italia. Chi ha risolto i problemi e ha evitato la fine della Grecia è diventato irresponsabile. Una sorta di capovolgimento perfetto della realtà. 
"Monti, al contrario di quello che dice Berlusconi, " è quello che risolve i problemi, è una persona di cui l'Italia ha bisogno in questo momento. E nel caso in cui nno dovesse vincere le elezioni "non siamo le stampelle di nessuno. Non vogliamo un governo per tutte le stagioni".

Casini si espresso anche sui problemi del Sud "Vogliamo abbattere il cuneo fiscale a partire dai giovani e dal Sud, ritrovare un equilibrio, però dobbiamo vedere anche le cose positive, e non solo quelle negative, sia del Nord che del Sud, anche se c'è molto da fare. Casini conclude il suo discorso con un richiamo alla mobilitazione dei cittadini per cambiare le cose. Sull'argomento Sud si è esposto anche il candidato al senato Tito di Maggio, dichiarando che la Basilicata è una delle regioni più ricche d'Italia ma è malamente amministrata. "Siamo i più poveri dopo la Calabria. Eppure ci sono i numeri, le risorse, le intelligenze" riferendosi ai giovani che lasciano la nostra regione perchè non hanno opportunità. "Ebbene una buona politica" , dice Di Maggio, "da queste opportunità. 


GUARDA IL VIDEO


We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information