Anche a Matera una rete di Car sharing con auto elettriche

carsharingL’assessore comunale alla mobilità urbana e vicesindaco, Sergio Cappella, ha incontrato nei giorni scorsi, in municipio, Fulvia Fazio, responsabile Enel Smat Grids e Nuove Tecnologie Italia assieme a rappresentanti di aziende private per avviare a Matera un sistema di Car Sharing basato sull’utilizzo di auto elettriche da ricaricare tramite colonnine Enel installate all’interno di parcheggi pubblici. Si tratta di un’iniziativa che ha come obiettivo quello di consentire ai cittadini di poter puntare, per la mobilità, sempre più su auto prive di emissioni di Co2.
Il car sharing è un servizio che permette di utilizzare un'automobile su prenotazione, prelevandola e riportandola in un parcheggio vicino al proprio domicilio, e pagando in ragione dell'utilizzo fatto.
“Il Comune di Matera – afferma l’assessore Cappella –intende promuovere la realizzazione di una rete di car sharing con auto elettriche non solo perché in questo modo l’auto da bene di consumo diventa uno strumento di servizio, ma anche perché in questo modo si riducono inquinamento e traffico”.
Il Comune di Matera, così come già sperimentato positivamente da altre città italiane, promuoverà un manifesto per la mobilità elettrica e sostenibile che prevede una serie di importanti incentivi per le auto elettriche, sia in fase di acquisto, sia per facilitare la mobilità come i permessi nella ztl, la gratuità della sosta nelle strisce blu, convenzioni speciali con i parcheggi coperti.
Questo servizio viene utilizzato all'interno di politiche di mobilità sostenibile, per favorire il passaggio dal possesso del mezzo all'uso dello stesso (cioè all'accesso al servizio di mobilità), in modo da consentire di rinunciare all'automobile privata ma non alla flessibilità delle proprie esigenze di mobilità. L'auto, in questo modo, passa dall'ambito dei beni di consumo a quello dei servizi.
“L’obiettivo – conclude Cappella – è anche quello di inserire Matera nel progetto di rete di car sharing pugliese che prevede infrastrutture di fornitura di energia elettrica a Bari, Taranto, Brindisi, Lecce, Trani e in direzione dell’aeroporto di Bari Palese e della stazione delle Ferrovie dello Stato di Bari. Questo consentirebbe di rafforzare i flussi di comunicazione fra Matera e la Puglia e viceversa attraverso l’uso delle auto elettriche e del car sharing con evidenti e positive ricadute in termini di mobilità sostenibile, di riduzione dell’inquinamento e del traffico”.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information