Elezioni 2013: Livia Turco a Matera per sostenere il PD

 

livia turcoSi è svolto presso l'Hotel del Campo a Matera un incontro con l'onorevole Livia Turco che sostiene il candidato premier Pierluigi Bersani. Tema dell'incontro "Cultura, lavoro e welfare nell'Italia giusta", tre punti su cui sono intervenuti anche la segretaria cittadina del PD Simonetta Guarini, il sindaco della città dei Sassi Salvatore Adduce, Emma Fattorini, capolista al Senato in Basilicata e i candidati della regione al Parlamento. Livia Turco, dice la segretaria Guarini, è stata voluta fortemente in Basilicata non solo perchè rappresenta il paradigma di questi 3 temi, ma anche perchè ha segnato molti passaggi importanti della nostra democrazia, proprio a cominciare dal fatto che è stata una riformista di grande spessore. "L'onorevole Turco non solo ha fatto una legge sul welfare, ma ne ha fatto una ragione di vita". 


Altra idea comune di tutti i presenti è quella di far ripartire l'Italia rilanciando il Mezzogiorno, territorio ricco ma poco considerato in questi ultimi anni di governo, e investendo di più sui beni culturali che il territorio stesso possiede. Ma un paese non può ripartire senza un governo che investe sui giovani e i nuovi posti di lavoro: ricerca, scuole e università sono state fra le altre parole chiave dell'incontro. "Con il precedente governo" ha detto Pasquale Bellitti, segretario provinciale del PD, "abbiamo vissuto un momento di grave oscurantismo che ha interrotto il percorso della democrazia, mettendo da parte gli interessi pubblici per favorire quelli privati".

Inoltre, come ha sostenuto Adduce, è importante favorire risorse consistenti alle politiche sociali, che prima venivano tenute sotto controllo e, ora, con la crisi, non lo sono più. "Bersani", dice il sindaco, " è la persona giusta per ricondurre il terreno sulle questioni davvero importanti e non sulle proposte truffaldine: i pensionati alle poste che chiedono i modelli del rimborso dell'IMU  è solo l'ultimo l'esempio emblematico. Invece ci vuole concretezza. Abbiamo la necessità si smontare questo sistema vigente ma soprattutto recuperare la serietà che Bersani solo ci proprone. Il prossimo governo dovrà fronteggiare in modo serio i problemi dell'Italia, soprattutto in riferimento alle nostre regioni, e a partire da cultura, welfare, e lavoro.  "Voglio ricordare che l'epopea fra il '96 e il 2001" continua Adduce, "è stata quella in cui un ministro si è occupato seriamente, direttamente di questi temi".

 

 

GUARDA IL VIDEO

 

 

 

 



 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information