Sabato 18 Maggio: la notte dei Musei

notet-dei-musei-2013-150x150

Il MiBAC organizza il 18 maggio 2013 “La Notte dei Musei”, l’evento di respiro europeo che, dalle 20.00 alle 24.00 apre gratuitamente le porte di musei ed aree archeologiche, permettendo un’emozionante ed insolita fruizione del patrimonio artistico italiano per tutti coloro che non riescono a farlo nei consueti orari di visita.
Un’occasione unica anche per coinvolgere un pubblico più giovane e normalmente distante dal mondo della cultura.
Per l’occasione, molti dei luoghi d’arte coinvolti hanno arricchito la proposta organizzando eventi quali concerti, mostre tematiche e suggestivi percorsi guidati.
Presso le sale e i giardini del Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola di Matera  si svolgerà l'evento  " Tutto  
da 
Ridola 
! "
che prevede momenti di satira,  archeologia, musica, poesia e... sorpresa finale.

 

locandina museo_A4



Per l'occasione, molti dei luoghi d’arte coinvolti hanno arricchito la proposta organizzando eventi quali concerti, mostre tematiche e suggestivi percorsi guidati.

Ecco di seguito il programma nella cartolina preparata dalla Soprintendenza per i Beni artistici e demoetnoantropologici di Basilicata


Matera, Palazzo Lanfranchi – 18 maggio 2013, ore 20.00 – 24.00  Ingresso gratuito

Ore 18.30, Piazza Vittorio Veneto – Piazza Pascoli Via Ridola notte-dei-musei-programma-2013-150x150

A passi lenti e stanchi

andiamo da Lanfranchi                                   

da Ridola al museo

lungo la via liceo.

Passeggiata sentimentale nel passato prossimo della memoria con Roberto Linzalone e note festose di musica lungo le stradae con l’Associazione bandistica ‘Francesco Paolicelli’ Città di Matera.

Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata  insieme a Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola.

 

Ore 20.00, Sala Levi

Presentazione

Mostre e attività

una notte nei musei della città

con Marta Ragozzino.

 

Ore 20.30 – 24.00, Terrazzo

Il cielo di primavera nell’emisfero boreale.

La splendida dozzina nelle stelle: ‘prima vera estate’.

con Giuseppe Sacco

Associazione Minerva Scienza con Marcello Santantonio e Rosamaria Strammiello

dalle ore 23.00 alle ore 23.30 visite guidate del planetario;

dalle 23.30 alle 24.00 osservazione guidata a occhio nudo.

 

Ore 20.30 e ore 21.45, Museo, Sale espositive

Arti col azioni.

Interpretazione e sonorizzazione delle opere d’arte

con  Laura Acito, Francesca Chico, Ada Lapacciana, Marta Marchetti, Felicia Matera, Francesca Rivelli, Valeria Ruggiero

Associazione La Fenice di Palma Domenichiello

accompagnate dal violino e dal flauto di giovani allievi del Conservatorio.

In collaborazione con il Conservatorio Egidio Romualdo Duni di Matera.

 

Ore 20.30, Museo, Sale espositive

Omaggio alla primavera: i fiori nell’arte.

Percorso museale interattivo alla scoperta dei fiori dipinti nei quadri e dei loro significati.

Segue un laboratorio didattico per giovani da 9 a 99 anni sul tema della Natura morta

con Eleonora Carmela Bianco

 

Ore 21.00, Sala Levi

Malacarn.

Musica di tradizione popolare e di contaminazione dei suoni delle Murge.

Uaragniaun 

Malacarn si apre a spunti innovativi. La parte strumentale, governata da Silvio Teot e Luigi Bolognese, intreccia corde, percussioni, mantici, fiati popolari, ottoni e strumenti extra-popolari, sempre al servizio della vocalità appassionata, profonda, calda e luminosa di Maria Moramarco.

 

Ore 22.00, Museo, Sale espositive

Cinema dal vivo.

L’amore al tempo della catastrofe.

Performance  a cura  di Action 30

con  Giuseppe Palumbo, Luca Acito e Alberto Casati 

live comics, live video, live music.

Magma incandescente di parole, immagini e musica per stimolare riflessioni e provocare un dibattito sulle nuove forme di razzismo e di fascismo, usando gli anni Trenta del secolo passato come cartina tornasole, specchio deformante.

 

Ore 23,00, Chiostro

Giovani  band di Matera.

Anagramma

Root96

Gaze of Liza

In collaborazione con la Consulta Provinciale degli Studenti – Matera.

 

Sala Pascoli

Museo.lab

Esposizione delle tavole di progetto realizzate nel Laboratorio di Arte Contemporanea all’interno del Corso di Fenomenologia dell’Architettura del prof. Armando Sichenze. 

 

 


 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information