“L’incanto della voce” in Santa Maria De Armenis per Festival Duni

 

Franca MoschiniFar risuonare una voce incantevole in una antichissima chiesa rupestre: è il recital lirico “L’incanto della voce” che, nella Chiesa Santa Maria De Armenis nei Sassi di Matera, vedrà esibirsi il soprano So Eun Jeon e la pianista Franca Moschini in un piacevolissimo programma di arie e romanze di popolari compositori come Rossini, Tosti, Dvořák, Poulenc, Lehar e Puccini.

Il concerto “L’incanto della Voce” del XIV Festival Duni si terrà a Matera, presso la Chiesa Santa Maria De Armenis, alle ore 21.00 di domani, venerdì 26 luglio; biglietto al botteghino 5 €, più 0,50 € di prevendita presso Cartolibreria Montemurro, via delle Beccherie n.69 Matera (0835.333411) e presso Grieco Abbigliamento in via Lucana n.66 e via Tommaso Stigliani n.94 (0835.335970).

Coreana di nascita, italiana di nazionalità, So Eun Jeon ha già cantato, tra l’altro, in ruoli da protagonista in importanti produzioni operistiche “calcando” il palcoscenico dei più prestigiosi teatri lirici italiani: Violetta ne “La Traviata” al Teatro Regio di Parma, Fanny ne “La Cambiale di Matrimonio” al Rossini Opera Festival di Pesaro e Mimì ne “La Boheme” al Teatro dell’Opera di Roma.
Franca Moschini si è diplomata giovanissima in pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di musica “G. Rossini” di Pesaro, e successivamente si è perfezionata col Maestro Fausto Zadra alla “Ecole internationale de piano” di Losanna. Si dedica da sempre alla musica da camera collaborando con formazioni con le quali ha partecipato a concorsi nazionali ed internazionali vincendo premi e concerti in tutto il mondo. È docente presso il Conservatorio” E. Duni” di Matera.

Al Festival Duni il soprano So Eun Jeon e la pianista Franca Moschini daranno vita aSo Eun_Jeon “L’incanto della voce”, un concerto con un programma con splendide arie d’opera e romanze in trascrizioni per pianoforte.
So Eun Jeon canterà, accompagnata da Franca Moschini al pianoforte, “Un bel dì vedremo” da “Madame Butterfly” di Giacomo Puccini, la tarantella napoletana “La Danza” di Gioacchino Rossini, “Song to the moon” dall’opera “Rusalka” di Antonín Dvořák, la “Romanza della Vilja” da “La Vedova Allegra” di Franz Lehar e “Musica proibita” di Stanislao Gastaldon.
Due brani solistici saranno eseguiti al pianoforte da Franca Moschini: “les chemins de l'amour” di Francis Poulenc e “Il bel sogno di Doretta” da “La rondine” di Giacomo Puccini.
Poi So Eun Jeon si cimenterà in “Star vicino” di Salvatore Rosa, “O cessate di piagarmi” di Alessandro Scarlatti e “Vergin tutto amor” di Francesco Durante. Gran finale con due famose romanze di Francesco Paolo Tosti: “Vorrei morire” e “Malia”.

Festival Duni, organizzato in collaborazione con Orchestra Magna Grecia e MonacelleCultura, è l'unica manifestazione di questo tipo in Basilicata ad essere riconosciuta di valenza internazionale dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali con contributo del Fondo Unico dello Spettacolo
Festival Duni si realizza grazie ai contributi di Mibac, Comune di Matera, Regione Basilicata, Provincia di Matera, Camera di Commercio di Matera, Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania, FESR Basilicata 2007/2013, UBI Banca Carime, Shell, Bawer, Italcementi Group oltre ai servizi offerti da Vivere Italiano e Grieco abbigliamento.
Festival Duni contribuisce alla candidatura di “Matera2019 Capitale europea della Cultura”.

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information