Cia: esteso l'allarme cinghiali

 

cinghialiSi estende l’ “allarme cinghiali” dalle contrade di Tricarico e dall’area del Parco Gallipoli Cognato ad aree ed aziende agricole sempre più numerose del Potentino, della Val d’Agri, dell’area sud Lagonegrese-Senise-Pollino e della collina Materana. Lo sostiene l’Ufficio di Presidenza regionale della Cia riferendo che "solo nell’ultima settimana sono stati segnalati agli uffici comunali e comprensoriali della Confederazione oltre un centinaio di casi con danni gravissimi specie per colture cerealicole ed ortive, con distruzioni anche totali".
Nel sollecitare un tavolo in Regione  con le Province, gli Atc, gli Enti Parco, le associazioni agricole e dei cacciatori, la Cia sostiene che "bisogna urgentemente individuare misure efficaci di ristoro, per applicare concretamente i principi di piena tutela del reddito degli agricoltori affermati dal Piano faunistico regionale". "E´ dunque importante - conclude l'organizzazione agricola - la presentazione di una proposta legislativa "ad hoc" che comprenda la riforma del sistema di risarcimento dei danni, le attività preventive di conservazione dell´ambiente e le azioni ordinarie e straordinarie tese al contenimento delle specie dannose.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information