In arrivo solo 30 euro di bonus carburante

Non saranno contenti i lucani dopo i dati diffusi nei giorni scorsi dal segretario regionale della Cisl, Nino Falotico, e dal segretario provinciale di Potenza, Vincenzo Telesca, durante un incontro nel ministero dello Sviluppo Economico. 

Infatti, Falotico ha spiegato che il prossimo bonus carburante per i lucani sarà di soli 30 euro o poco più rispetto ai 190 inizialmente previsti perchè il fondo dovrà essere diviso anche con i liguri e i veneti, a seguito del recente ricorso del Veneto al Consiglio di Stato. Si tratta di aree di depositi di stoccaggio cosi come la Basilicata.

La vicenda, dunque, si è bloccata sull' accreditamento della seconda annualità del bonus(140,25 euro), procedura che avrebbe dovuto completarsi il 7 febbraio 2013 ed ha visto alcuni problemi legati all' invio delle card. L' Adiconsum ha incontrato i rappresentanti del Ministero e delle Poste ed ha avuto rassicurazioni sul completamento delle procedure entro la fine di quest' anno. 

A fronte di questa beffa, il segretario lucano della Cisl, Falotico, ha chiesto ai parlamentari lucani di trasformare il bonus che resta in un fondo sociale a favore dei nuclei familiari in precarie condizioni economiche.

Oltre al danno la beffa si può, dunque, definire questa astrusa vicenda per i cittadini lucani, visto che com' è noto la nostra regione contribuisce per l' 80% al volume di petrolio estratto in Italia pari al 10% circa del fabbisogno energetico nazionale, cifra che è destinata inesorabilmente ad aumentare. Ma come se non bastasse la Basilicata, secondo un decreto ministeriale dello scorso 12 settembre- sottoscritto dai ministeri dello Sviluppo Economico e dell' Economia- che ha concluso il percorso di contrattazione petrolifera che la Regione aveva avviato con il Governo nell' aprile del 2011 con la firma del Memorandum d' intesa sul futuro estrattivo in Basilicata, raddoppia le sue estrazioni petrolifere nell' intera regione per oltre 20 anni.

E cosi sono sempre i cittadini ad uscirne sconfitti e a subire il contentino, vedi il Concerto dei Pooh il 2 settembre scorso a Viggiano vedi la stessa card idrocarburi, a fronte di una classe politica incapace, miope e schiava delle grosse compagnie petrolifere che saccheggiano da oltre 20 anni la nostra Regione, non garantendogli nè crescita nè sviluppo.

Massimo Andrisani

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information