Antonella Prete: altri fanno propri provvedimenti altrui.

 

antonella prete_MGD_6230Se c'è qualcosa che porterò con me, dell'esperienza nell'amministrazione comunale, è il rapporto con le persone, con coloro che lavorano in silenzio negli uffici comunali e che conducono in porto il lavoro più importante.

Lo dimostra l'impegno messo in campo, in ordine di tempo, dagli uffici del settore Ambiente, con la delibera n.320 del 15 giugno scorso per l'affidamento dei servizi di sfalcio, gestione dei parchi e dei cimiteri in modo da consentire, nei giorni immediatamente successivi, l'avvio delle operazioni di eliminazione delle erbacce. Attività cominciata infatti già il 23 giugno scorso, dopo l'apertura delle buste avvenuta due giorni prima in seduta pubblica.

Ricadute positive per la città?

Aver cominciato a vedere gli operai al lavoro, come previsto dalla delibera che abbiamo approvato all'unanimità dei presenti.

E così le prime erbacce ad essere eliminate sono state quelle che stavano invadendo il rione Piccianello, la zona Paip nell'area destinata al mercato del sabato e il Parco del Castello.

Impegnarsi per la propria città vuol dire spesso lavorare a spron battuto, come ho spiegato con dovizia di particolari ai componenti della Commissione Ambiente il 19 giugno scorso.

Il lavoro svolto dagli uffici, ha consentito di individuare un preciso perimetro delle aree su cui intervenire: Matera nord, Matera sud, Sassi, borghi e zona Paip, Parco IV Evangelisti, Parco IV novembre, Parco del Castello, Pineta comunale, Boschetto - Parco Lanera, cimiteri. 

Devo molto anche al rapporto con le tre cooperative impegnate in queste operazioni, La Formica, Pluservice e Prato verde grazie alle quali si è potuto instaurare una sinergia che aveva come parametro quello della legalità, garantita da gare d'appalto con procedure negoziate anche solo per pochi mesi e un capitolato che prevede norme stringenti.

Il bilancio, dunque, è più che positivo e parla di un lavoro già avviato che, sono certa, proseguirà senza sosta, grazie a quanto indicato dalla giunta comunale il 15 giugno scorso.

Oggi per me è importante che i provvedimenti e le scelte fatte vadano in porto e poco importa se il merito lo prendano altri che, maliziosamente, fanno propri provvedimenti altrui.

Avv. Antonella Prete


La risposta dell'Assessore Casino

"Trovo doveroso ricordare all’ “ex” assessore al Patrimonio, Verde e Igiene del Comune di Matera, Avv. Antonella Prete, che mai nessuno ha dubitato del lodevole e diligente lavoro posto in essere dagli uffici comunali preposti al settore di cui, a far data dal 23 giugno 2017, ne ho assunto la responsabilità in qualità di assessore.

Trovo altrettanto importante, inoltre, sottolineare all’ “ex” assessore, che, in questa fase di “pulizia straordinaria”, non mi appassiona il numero di delibera con cui si è provveduto a programmare gli interventi, non mi appassiona capire se ci sono stati dei ritardi nelle operazioni di sfalcio dell’erba e, nel caso, a chi siano imputabili gli stessi. Piuttosto mi interessa ristabilire una situazione di ordinarietà, restituendo a Matera e ai Materani quel decoro urbano che lei chiama “delibera”, io chiamo “passione e amore per la mia città”.

Con la stima che sa, Michele Casino. Assessore al verde."

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information