Calabria presentato bando finanziamento asili nido

Catanzaro, 26 maggio 2009 - Il Presidente della Regione Agazio Loiero e l’assessore alle Politiche della Famiglia Mario Maiolo, hanno illustrato, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Catanzaro nella sede della presidenza di Palazzo Alemanni, i contenuti dell’avviso pubblico finalizzato al finanziamento di asili nido comunali in Calabria. Erano presenti anche la dirigente generale del Dipartimento Marinella Marino e il sindaco di Cosenza e presidente di Anci Calabria, Salvatore Perugini. “Si tratta di un provvedimento particolarmente importante - ha detto il presidente Loiero - perché opera in un versante sociale da sempre deficitario in questa regione. Un intervento tra i più qualificanti – ha proseguito - per raggiungere gli obiettivi fissati dal Quadro comunitario di sostegno relativo alla diffusione dei servizi per l´infanzia, con l’obiettivo di garantire il benessere e lo sviluppo dei bambini e il sostegno alle famiglie”. Il bando ha una dotazione di 15 milioni di euro e punta ad aumentare il numero di Comuni con asili nido per fare crescere il target di bambini che possono usufruire dei servizi per l´infanzia tra gli zero e i tre anni. Soggetti beneficiari dell’avviso pubblico sono i Comuni calabresi in forma singola e associata. Le risorse messe a disposizione, a valere sui fondi del Piano straordinario per lo sviluppo del sistema integrato dei servizi socio-educativi per la prima infanzia, mirano a rendere possibile l´attivazione del servizio nido in strutture esistenti, la ristrutturazione e l’adeguamento di asili nido e la realizzazione di nuovi servizi. L´assessore Maiolo ha sottolineato il risvolto sociale del provvedimento. “Le strutture - ha affermato - vanno a sopperire alle carenze della regione e possono dare la giusta conciliazione tra le esigenze lavorative delle donne e quelle di crescita dei bambini. In tal senso – ha aggiunto - il provvedimento rientra nelle azioni di attuazione di quel decentramento forte verso Comuni e Province, che contribuisce a sopperire a carenze strutturali che esistono in Calabria, con l´analisi dei bisogni e dei servizi”. Maiolo ha infine annunciato che presto sarà avviato un analogo bando per soggetti privati e convenzionati. “Nel 2004 - ha dichiarato la dirigente Marino - erano solo 27 i comuni in cui esistevano servizi per bambini e con questi interventi puntiamo a raggiungere, nel 2013, quota 143 comuni. Sempre cinque anni addietro i bambini assistiti erano mille mentre il target fissato al 2013 è di 6. 500. La Regione, poi, concorre all´assegnazione di una premialità pari a 40 milioni di euro” .

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information