SEL Basilicata scende in campo contro i ticket

sel-contro-ticketIl SEL di Basilicata a partire da domani una raccolta di firme per abolire i tichet sui medicinali e sulle visite specialistiche. Ad annunciarlo è stato il Coordinatore provinciale di Matera, Giuseppe Di Sanzo, il capogruppo alla Regione Giannino Romaniello, promotore dell'iniziativa, il Coordinatore regionale Carlo Petrone, dirigenti ed amministratori SEL, nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la sede del partito in via Ascanio Persio a Matera.
“La scelta di rimodulare il ticket di 10 euro sulla specialistica, introdotto dal Governo Nazionale – si legge in una nota della Sel - è iniqua, ingiusta e penalizzante per il ceto medio e le fasce più deboli, in quanto l’importo del ticket è determinato dal valore della prestazione e non dal reddito del cittadino.
SEL chiede l’abrogazione dell’attuale normativa e la rimodulazione del ticket in base al reddito, sia sulla farmaceutica che sulla specialistica, come hanno già fatto altre Regioni quali la Toscana, l’Emilia Romagna e l’Umbria. Sel chiede inoltre che siano esclusi dal pagamento del ticket tutti i nuclei familiari con un reddito inferiore a 36.000 euro e, in aggiunta alle categorie esenti previste dalle norme nazionali, quelle a maggior disagio sociale quali i lavoratori in mobilità, cassa integrazione straordinaria, cassa integrazione in deroga ed altre categorie da individuare d’intesa con i sindacati”.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information