Bando europeo per nuovi "scienziati"

Le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori e del primo anno di università hanno tempo fino a venerdì 27 febbraio 2009 per presentare i loro lavori a ‘I giovani e le scienze’ (Fast, p. Le R. Morandi 2 – 20121 Milano; fast@fast. Mi. It), selezione per il 21° concorso dell’Unione europea dei giovani scienziati e per le più importanti iniziative internazionali riservate agli studenti eccellenti.

I premi in palio sono molti e interessanti; i costi dei viaggi e dei soggiorni sono coperti dalla Fast. In primo luogo i migliori contributi vengono invitati all’esposizione del 19-21 aprile a Milano. Tra questi la giuria decide chi deve rappresentare l’Italia ai seguenti eventi principali (ma altri ne seguiranno): finale del 21° concorso dell’Unione europea a Parigi - 12a esposizione scientifica internazionale di Milset a Nabeul in Tunisia - 20a settimana Scienza natura a Zurigo e sulle Alpi svizzere - 51° forum internazionale giovanile della scienza di Londra - 16° premio internazionale dell’acqua per i giovani a Stoccolma - 61a fiera internazionale della scienza e dell’ingegneria a San José in California - conferenza internazionale sui cambiamenti climatici in Danimarca - esposizioni scientifiche di organizzazioni internazionali - visite a centri di ricerca e a industrie innovative.

Possono partecipare gli studenti italiani, singoli o in gruppi di non più di tre, con più di 14 anni il 1° settembre e meno di 21 il 30 settembre 2009. I candidati devono presentare studi o progetti originali e innovativi in qualsiasi campo scientifico. A titolo di esempio: acqua, scienze della terra, chimica, fisica, matematica, farmacologia, medicina, salute, scienze biologiche, scienze ambientali, energia (in particolare fonti rinnovabili e tecnologie dell’idrogeno), tecnologie dell’informazione. Dunque non ci sono limiti ai temi da sviluppare; i giovani hanno la grande opportunità di sbizzarrirsi, liberare la fantasia e la creatività, valorizzare l’interesse per la scienza e l’innovazione.

La manifestazione è organizzata dalla Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche; ha il patrocinio di: Presidenza del Consiglio dei ministri, Ministro per le politiche europee, Ministro della gioventù, Ministero istruzione università e ricerca, provincia di Milano. Importanti pure i contributi di Foist, Fondazione Lombardia per l’ambiente, Sanofi- Aventis, Sol group e le collaborazioni di Cusmibio, Aica, Anipla, Milset Europe. La Fast ha un occhio di riguardo anche per gli insegnanti. Infatti il 21 aprile 2009, durante la premiazione di ‘I giovani e le scienze’, vengono estratti viaggi studio per due professori tra quelli presenti alla cerimonia o segnalati dagli studenti per il supporto ricevuto nella preparazione dei lavori. Ulteriori informazioni, il bando e la modulistica sono sul sito www.fast.mi.it.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information