Proclamato stato di agitazione lavoratori Alsia

 

alsiaStato di agitazione proclamato dai dipendenti dell’Alsia: diffuso il calendario delle prossime iniziative programmate dalle OOSS

A seguito dello stato di agitazione proclamato dalle OOSS: lo scorso 17 luglio, cui è seguito il silenzio dell’Amministrazione Regionale, con il presente comunicato le Organizzazioni Sindacali della Funzione Pubblica rendono noto il calendario delle prime iniziative, previste per la prossima settimana:

  • lunedì, mercoledì e venerdì mattina dalle ore 9,00 sarà presidiata la sede del Consiglio Regionale di Matera, in Via Cappelluti;

  • martedì e giovedì dalle ore 9,00 sarà presidiata la sede del Consiglio Regionale di Potenza.

  • I lavoratori ribadiscono le loro richieste alle istituzioni ed alle strutture regionali:

    1. il trasferimento immediato delle risorse necessarie per pagare stipendi ed oneri previdenziali dei lavoratori per la mensilità di luglio;

    2. l’attivazione urgente di un tavolo tecnico per la definizione di un programma finanziario che dia certezza dei tempi di trasferimento delle risorse di cui l’Alsia è creditrice;

    3. il trasferimento delle somme necessarie per consentire il proseguimento del rapporto di lavoro di 48 precari fino al 31.12.2013, come consentito dalle norme nazionali;

    4. la proroga del Commissariamento dell’Agenzia (e la nomina di un Commissario) fino a nuova legge di riordino del comparto, evitando i rinnovi semestrali e le frequenti, totali assenze di legale rappresentante, che da 7 anni paralizzano qualsiasi possibilità di programmazione delle attività dell’Agenzia

    Fino a quando TUTTI i punti descritti non troveranno adeguata soluzione, i lavoratori continueranno nello stato di agitazione, decidendo ulteriori forme di lotta che dovessero rendersi necessarie.

     

     

     

    We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

    I accept cookies from this site.

    EU Cookie Directive Module Information