TURISMO, OFFERTA MATERA A BORSA INTERNAZIONALE DI LIPARI

Nell’isola di Lipari (Messina) con la Borsa internazionale del turismo culturale, in programma dall’11 al 13 ottobre, nell’ambito del progetto Mirabilia che mette in rete siti Unesco di 12 camere di commercio italiane, per promuovere l’offerta turistica dei beni della Città dei Sassi patrimonio dell’Umanità e rafforzare il forte appeal creatosi con l’investitura di Matera a capitale europea della cultura 2019, che sta facendo da traino alle realtà provinciali e della Basilicata. Sono 13 le aziende turistiche del Materano che parteciperanno all’importante evento in terra siciliana. Si tratta di Ferula viaggi, Methera viaggi, Hotel del Campo, Casa Diva, Sassi Hostel, Cedats Locanda di San Martino, Corte San Pietro, Palazzo Gattini, Hotel san Domenico al Piano,tutte di Matera, La Siritide di Nova siri, Giardini d’Oriente, Rete turistica Italia jonica di Scanzano jonico e Masseria Cardillo Bernalda. Alla borsa, organizzata con l’apporto di TTG Italia Fiera di Rimini, Assocameraestero e l’azienda speciale Cesp della Camera di commercio di Matera, saranno presenti 35 buyer turistici dell’Unione europea e altrettanti extraeuropei. Incontreranno 170 operatori turistici dei territori aderenti al network in incontri bilaterali. Sei buyer giapponesi saranno a Lipari per una sessione specifica dedicata all'olio extravergine di oliva. E l’importanza della partecipazione alla Borsa internazionale del turismo è stata illustrata oggi stampa da Angelo Tortorelli, presidente della Camera di commercio di Matera, capofila del progetto Mirabilia, nel corso di una conferenza stampa a cui ha partecipato il sindaco Raffaello De Ruggieri, il segretario generale Luigi Boldrin e il direttore dell’azienda speciale Cesp Vito Signati. “ Quest’anno Mirabilia –ha detto il presidente Angelo Tortorelli- si presenta con due grandi novità la presenza delle realtà camerali pugliesi e l’apporto proficuo delle scuole, che contribuiscono a rafforzare il dialogo con le diverse realtà territoriali. La Borsa del turismo rappresenta una tappa importante del percorso di rafforzamento della rete dei siti Unesco, che coinvolge oltre alla Camera di commercio di Matera anche Bari, Brindisi, Chieti, Genova, La Spezia, Lecce, Messina, Perugia, Siena, Taranto e Udine.. Lipari è una tappa importante che rafforza il rapporto tra Mediterraneo, Mezzogiorno ed Europa valorizzando appieno le potenzialità del sistema Italia. Mirabilia è una provocazione che il sistema camerale vuol dare a quello politico, in virtù di un meraviglioso obiettivo che è Matera 2019 per far conoscere e promuovere le nostre eccellenze". E il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, ha ricordato come l’esperienza e il brand Matera suscitino ammirazione in tutti i contesti. “ Mirabilia è un progetto valido, in crescita-ha detto De Ruggieri- partito da una scintilla fatta scoccare dalla Camera di commercio di Matera. Non è possibile che realtà dinamiche come questa, capaci di progettualità di fare rete nel territorio e per il territorio possano essere messe da parte o soppresse. Matera 2019 ha bisogno di questa realtà. Ne parleremo nel consiglio comunale aperto del 17 ottobre’’. Considerazioni che sono state apprezzate dalla Dirigenza della Camera di commercio nella convinzione che il sistema delle imprese, la città, l’intera provincia debbano continuare ad avere nella “Casa di tutti gli imprenditori’’ un punto di riferimento negli anni a venire per la promozione territoriale. Il segretario generale Luigi Boldrin, ha accennato a un programma ambizioso di livello internazionale per Mirabilia, da tenere a Matera nel 2019, con la presenza di altri partner europei come quelli francesi e non solo che hanno aderito al progetto. Il direttore del Cesp, Vito Signati. Ha illustrato i diversi appuntamenti del programma di Lipari su temi come il marketing, la rete delle imprese che diventerà il cuore di Mirabilia.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information