Sblocca Italia e la Basilicata. Cosimo Latronico

Cosimo-Latronico“La Basilicata ha bisogno di atti e decisioni concrete. Il suo potenziale energetico e' già una risorsa che da più di un decennio utilizza il Paese per i suoi fabbisogni energetici. Si tratta di dare corso alle previsioni legislative ed agli atti di programmazione già esistenti”. Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (FI), componente della Commissione Bilancio della Camera. “L'art 16 del dl liberalizzazione le compendiava tutte fissando un principio cardine e nuovo nella legislazione: che una quota delle risorse fiscali ricavate dal petrolio lucano andasse destinato ad un fondo permanente per lo sviluppo della Basilicata. E lo stesso memorandum sottoscritto dal governo Berlusconi e dalla Regione che contemplava misure sistematiche e di largo spettro per sostenere le esigenze di tutela ambientale e di sviluppo produttivo ed infrastrutturale della regione. A quegli impegni bisogna che Renzi dia corso, il resto sono giochi di prestigio, come quello di cancellare la carta carburante , o di allentare il patto di stabilità unicamente per le risorse connesse agli incrementi di produzione petrolifera. Se fosse solo queste le norme incluse nel decreto ‘sblocca Italia’, si tratterebbe di un raggiro intollerabile da parte dei lucani che hanno dato tanto ed ottenuto poco in termini di sviluppo e di natura ambientale. In Parlamento non mancherà su questo tema la battaglia del gruppo parlamentare di Forza Italia per difendere gli interessi dei lucani”. Potenza 30 agosto 2014

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information